Concorso di idee per la progettazione di una scuola materna a Dolzago


 

 

LUOGO: Dolzago

CRONOLOGIA: 2013

COMMITTENTE: Comune di Dolzago, concorso di progettazione

COLLABORATORI: Valentina Scanziani, Michela Bonfanti, Roberto Vasta

DATI DIMENSIONALI: mc. 3300

DESCRIZIONE: La scelta progettuale nasce dall'analisi dell'orientamento del sito e dalla scelta dell'affaccio privilegiato verso il Parco degli Alpini. Il lato est dell'area viene prescelto per l'affaccio delle quattro sezioni scolastiche, pensate come piccoli “microcosmi” autonomi e autosufficienti. Le quattro sezioni sono orientate ortogonalmente allo spazio dei servizi collettivi, (salone, spazi comuni, sala della psicomotricità, ecc.) che viene articolato nel senso longitudinale del lotto, parallelo al passaggio pedonale di accesso secondario della scuola. Si è scelto di non orientare le attività didattiche verso la barriera fonoassorbente ma di utilizzare questo spazio quale connessione pedonale verso la via Montecuccoli.

L'articolazione sfalsata delle quattro sezioni determina lo spazio comune dell'accoglienza e auditorium, direttamente collegata all'ingresso, e affacciato al percorso pedonale a sud.

La successione delle quattro sezione permette il futuro ampliamento della scuola attraverso la creazione di una quinta sezione, con le stesse caratteristiche delle precedenti, sul lato sud/est del lotto. Ogni sezione è riconoscibile attraverso la colorazione del rivestimento in lamiera (sezione “primavera” di colore azzurro, sezione verde, sezione gialla, sezione rosa) e dalla conformazione a due falde, leggibile anche dall'interno dello spazio aula.

La contrapposizione tra copertura piana ed inclinata (rivestita in pannelli lignei fonoassorbenti) offre ai bambini una diversa percezione degli spazi, declinati in base all'attività svolta all'interno di essi.

Ogni sezione è dotata di una “chiostrina” a cielo aperto, con sedute e vasca d'acqua, per le attività dedicate al gioco domestico e le attività di tipo naturalistico, che si alternano in modo da creare trasparenze e visuali incrociate tra una sezione e l'altra. Sulla chiostrina si affacciano tutti gli spazi tematici presenti in ogni sezione: lo spazio delle attività ordinate, lo spazio della creatività e delle attività libere, lo spogliatoio ed i servizi. Dallo spazio delle attività ordinate si accede al patio esterno, attraverso una zona coperta. Il patio è dotato di una sistema di filtraggio dei raggi solari attraverso frangisole in lamiera pre-verniciata, orientabili ed apribili nei momenti di scarso soleggiamento.

Questi spazi, considerati come appendice alle singole sezioni, si aprono verso il giardino comune dove sono posizionati i giochi all'aperto, la sabbionaia, l'orto didattico e la zona d'ombra.

L'intervento progettuale recupera lo spazio interrato esistente collegandolo alla zona servizi con una nuova scala e adibendolo a magazzino, deposito e archivio scolastico. L'ala dei servizi scolastici (aula insegnanti, aula genitori, cucina, ecc.) dispone di accessi esterni svincolati dall'ingresso principale della scuola (sul Parco degli Alpini) e direttamente collegati alla via Montecuccoli per non sovrapporre le attività di approvigionamento e manutenzione (cucina, centrale termica, ecc.) con quelle educative e didattiche.

Di fatto, la scuola dispone di due ingressi opposti, che possono essere chiusi da cancelli dopo il termine delle attività scolastiche.


 

0TAVOLA 1 1TAVOLA 2 2palanivolumetrico 4pianta PATIO salone vista 1 vista 2 vista da sud vista interna 1 vista interna 2 vista interna 3 vista orto